BLOCKCHAIN: Sistema e ambiente per cripto valute

    Stampa Email

Cos'è la blockchain?

Blockchain è una delle più grandi parole d'ordine della tecnologia in questo momento. Ma cos'è? E perché tutti i tuoi amici e parenti ne parlano?

Iniziamo dall'inizio. La prima importante applicazione della tecnologia blockchain era il bitcoin, che è stato rilasciato nel 2009. Il bitcoin è una criptovaluta e la blockchain è la tecnologia che la sostiene. Una criptovaluta si riferisce a una moneta digitale che gira su una blockchain.

Capire come funziona la blockchain con bitcoin ci permetterà di vedere come la tecnologia può essere trasferita a molti altri casi d'uso del mondo reale. vlockchain

Bitcoin è il frutto di una misteriosa persona o gruppo di persone noto come Satoshi Nakamoto. Nessuno conosce l'identità di Nakamoto, ma la loro visione è stata presentata in un whitepaper del 2009 intitolato "Bitcoin: un sistema di pagamento elettronico peer-to-peer".

La blockchain bitcoin

La blockchain dietro il bitcoin è un libro mastro pubblico di ogni transazione che ha avuto luogo. Non può essere alterato o modificato in modo retrospettivo. I sostenitori della tecnologia dicono che questo rende le transazioni bitcoin più sicure dei sistemi attuali.

Alcuni aspetti dei bitcoin:

  • Non è rilasciato da un'autorità centrale;
  • C'è un limite di emissione di 21 milioni;
  • Attualmente sono in circolazione poco più di 17 milioni;
  • La prima operazione che utilizza bitcoin è ritenuta ampiamente condotta da un programmatore di nome Laszlo Hanyecz, che nel 2010 ha speso 10.000 bitcoin su due pizze di Papa John.
  • L'identità del creatore di bitcoin Satoshi Nakamoto rimane un mistero.
  • Bitcoin è stato spesso utilizzato per acquistare prodotti illeciti come i farmaci.

Come funziona?

La blockchain bitcoin a differenza delle monete tradizionali che sono emesse dalle banche centrali non ha un'autorità che la governa. La blockchain bitcoin è gestita da una rete di persone note come minatori.

I "minatori", a chiamati anche "nodi", sono persone che gestiscono computer appositamente costruiti che sono in realtà in competizione per risolvere complessi problemi matematici al fine di gestire le transazioni necessarie al sistema.

Ogni transazione proviene da un portafoglio che ha una "chiave privata". Si tratta di una firma digitale e fornisce una prova matematica che la transazione proviene dal proprietario del portafoglio.

Ora immagina che molte transazioni avvengano in tutto il mondo. Queste singole transazioni sono raggruppate in un blocco, organizzato da rigide regole crittografiche. Il blocco viene inviato alla rete bitcoin, costituita da persone che eseguono calcoli con computer molto potenti. Questi computer competono per convalidare le transazioni cercando di risolvere complessi enigmi matematici.

Il vincitore riceve un premio in frazioni di bitcoin.

Questo blocco validato viene quindi aggiunto ai blocchi precedenti creando una catena chiamata blockchain.

Come la blockchain è a prova di manomissione

Uno dei vantaggi della blockchain è che non può essere manomesso. Ogni blocco aggiunto alla catena porta un riferimento rigido e crittografico al blocco precedente.

Quel riferimento è parte del problema matematico che deve essere risolto per portare il seguente blocco nella rete e nella catena. Parte della soluzione del puzzle consiste nell'elaborare un numero casuale chiamato "nonce". Il nonce, combinato con altri dati come la dimensione della transazione, crea un'impronta digitale crittografata chiamata.

Ogni hash è unico e deve soddisfare determinate condizioni crittografiche. Quando ciò accade, un blocco viene completato e aggiunto alla catena. Per manomettere questo, occorrerebbe che ogni blocco precedente (oltre mezzo milione), sia estratto dai puzzle crittografici, cosa che rasenta l’impossibile.